Information Literacy. Un Manifesto

10 marzo 2018

Il 7 marzo 2018 ho avuto l’opportunità di presentare a Genova, di fronte a una platea attenta e nei bellissimi locali della Biblioteca Universitaria, il Manifesto per L’information Literacy.
L’incontro è stato organizzato dall’Associazione Italiana Biblioteche. Qui le slide.

Perchè “Information literacy”
Sappiamo che l’Information literacy fa parte degli “soft skill” trasversali necessari per la “sopravvivenza” nel 21 secolo, e in particolare corrisponde a “un insieme di capacità […] comprendente la scoperta riflessiva dell’informazione, la comprensione di come l’informazione è prodotta e valutata, e l’uso dell’informazione per creare nuova conoscenza e partecipare eticamente alle comunità di apprendimento“. Non è un “sapere” che si impara una volta per tutte, ma un insieme di sensibilità e consapevolezze che si acquisiscono lungo tutto il corso della vita, e ci permettono di avere un approccio critico, accurato e competente rispetto all’infosfera informativa che ci circonda, che è ormai il nostro ambiente.

L’Information Literacy, proponendo un approccio consapevole all’informazione, combatte l’anafabetismo funzionale e i variegati fenomeni di “falso in rete” (post-verità, fake news, manipolazioni, semplificazioni).

Perchè un Manifesto
Un manifesto serve a far riflettere, aggregare e per spingere all’azione una comunità.
Il Manifesto, allora, propone a bibliotecari, operatori culturali e in generale information workers di agire insieme, in base alle proprie specificità, per promuovere una cultura dell’information literacy, ovvero una cultura diffusa, adeguata per ogni fascia di età, che metta in primo piano la capacità di trovare, valutare, utilizzare e creare eticamente informazione di qualità, autorevole e accurata.

Su quali temi lavorare in concreto?
una buona parte del Manifesto, che si vuole documento aperto e non prescrittivo, propone una “lista” (se si preferisce un catalogo, un “kit”) di temi su cui agire, operare approfondimenti, proporre conversazioni, organizzare momenti di formazione.
La versione integrale del Manifesto, che è un documento ufficiale dell’Associazione Italiana biblioteche, è consultabile QUI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: