Archive for maggio, 2013

#salvatesbn (fate girare!)

22 maggio 2013

salvatesbn
L’otto maggio su aib-cur, la mailing list dei bibliotecari italiani (più di 6000 iscritti) leggo la notizia, tratta da un lancio ansa, riguardo ad una possibile chiusura per mancanza di fondi di opac sbn, il catalogo che permette ad accedere alle notizia bibliografiche e alle localizzazioni prodotte negli anni da moltissime biblioteche italiane. La notizia rimbalza su Corriere della Sera, La Stampa e altri quotidiani. Leggi il seguito di questo post »

Tutto quello che avreste voluto sapere…

16 maggio 2013

kit di sopravvivenza del lettore digitale

La copertina del libro

Ho avuto il piacere e l’opportunità di scrivere un capitolo del libro: Kit di sopravvivenza del lettore digitale, un progetto di Tropico del Libro (blog su tutto quello che riguarda l’editoria elettronica) e dell’editore Quintadicopertina.
Il libro è gratuitamente scaricabile in formato pdf, epub e mobi.
E’ composto di brevi capitoli che indagano diversi aspetti del libro digitale, ed è pensato per tutti coloro che desiderano conoscere – attraverso uno strumento agile e non didascalico – tutti gli aspetti dell’e-book. Il Kit ci accompagna attraverso l’esperienza di lettura (cosa cambia con il digitale?), l’esperienza di acquisto (dove, a che prezzo, con il tuo libraio di fiducia), l’esperienza di condivisione (punto delicato nel libro fatto di bit). Si ragiona infine sulle responsabilità: diritti (e qualche dovere) del lettore digitale.
Quale è la scommessa di questo prodotto editoriale?
Una è la gratuità: gli autori, i curatori, gli editori hanno lavorato gratuitamente per offrire un prodotto che serva da stimolo a provare, sperimentare, innovare. Abbiamo bisogno di questo.
La seconda è la semplicità: i testi sono coincisi: si può fare buona divulgazione anche su aspetti tecnici e apparentemente complessi.
E’ un kit, uno strumento, un utensile, come suggerisce la copertina: i numerosi link a risorse esterne, e le note permettono di ampliare l’orizzonte, sperimentare siti, verificare risorse, farsi un’idea.
Non solo “sopravvivere” insomma, ma esplorare alla grande.
Usatelo, fatelo usare.