Archive for dicembre, 2008

Web 2.0. Un video didattico

10 dicembre 2008

Segnalo un altro video didattico, tradotto in italiano. E’ un video prodotto dal professor Michael Wesch, che illustra in meno di  5 (avvincenti!) minuti che cosa è il web 2.0. La traduzione è curata da Luisa Marini e Aldo Torrebruno (Politecnico di Milano).
Micheal Wesch è professore di Antropologia culturale alla Kansas State University. Si occupa di Youtube e lavora attraverso Youtube. E’ disponibile (non tradotto) il video di una sua conferenza: An antropological introduction of Youtube tenuta presso la Library of Congress il 23 giugno 2008.

Il video che proponiamo in Refkit ci sembra buono per il ritmo, l’approccio giustamente “tecnico” (entra in gioco html, Xml, CSS) ma anche per la chiusa un po visionaria, e sicuramente utile per la riflessione. Buona visione


Annunci

I materiali didattici del MIT online per tutti

8 dicembre 2008

Il celebre MIT dal 2002 rende disponibili gratuitamente online i materiali didattici dei propri corsi.
L’iniziativa, MIT OPEN COURSEWERE, ha ottenuto un  successo senza precedenti: i primi learning objects resi disponibili (Meccanica classica ed Algebra lineare) hanno raggiunto un  milione di contatti.
Attualmente sono disponibili 1800 corsi attivi, di tutte le discipline: da architettura a scienze umane e sociali, economia, tecnologia…
I documenti hanno forma di bibliografie (spesso linkabili), ma anche di vere e proprie lezioni, lectures, assignements (compiti da svolgere in aula) , slides pdf e video.
In un repository DSpace sono altresì disponibili i corsi archiviati suddivisi per disciplina/dipartimento.
L’utilizzo dei materiali dei corsi MIT è libero, e si basa su licenze Creative commons (nello specifico una licenza noncommercial / Share alike3.0/US). Questo tipo di licenza prevede l’obbligo della corretta attribuzione  della paternità dei documenti, il divieto di utilizzo per fini commerciali,  e l’obbligo di distribuire eventuali documenti derivati (“remixati”) dai materiali MIT con la medesima licenza (cioè alle medesime condizioni).
Il MIT, con questa dirompente iniziativa, aderisce all’ Open courseware Consortium,  a cui collaborano numerose Università ed Enti di ricerca nel mondo (qui la lista).
Obiettivo del Consorzio è incoraggiare l’adozione di materiale didattico “open” nel mondo, in un’ottica di sostenibilità e riduzione dei costi.
Nel sito dell’Open courseware Consortium è disponibile e consultabile OCW Course finder, un  vero e proprio motore di ricerca per recuperare i corsi per parola chiave.
L’output della ricerca è il link al sito appropriato dell’Università che ospita i materiali didattici corrispondenti.
L’iniziativa del MIT è certemente la più prestigiosa, ma non la sola, come emerge dagli archivi dell’Open courseware consortium, a cui -ad oggi- non aderisce nessuna università italiana.

Il sito web dell' Opencourseware al MIT

Il sito web dell' Open courseware al MIT