The British newspaper archive

28 dicembre 2011

Uno degli aspetti interessanti della British Library è l’abilità nel mettere a valore il suo immenso patrimonio documentale.
Tutti conosciamo ovviamente lo storico (e oneroso) servizio svolto dal BLDSC (British library document supply centre), ma anche le attività più più attente al nuovo: da gennaio 2011, ad esempio, sono disponibili (in vendita) delle App per smartphone che permettono di fruire in mobilità i “tesori” della BL (la prima App prodotta è illustrata da un clip, qui).
Abbiamo avuto notizia di un nuovo servizio, British newspaper archive.
La BL, con un partner esterno, ha digitalizzato più di 40 milioni di pagine dai giornali storici pubblicati nel Regno unito dal 1800, basandosi sia sul patrimonio cartaceo che microfilmato. I titoli indicizzati sono quasi 200.
La ricerca è basata sia su un rigido modulo search che su un più dispersivo browsing sui titoli o i territori del Regno unito (mappa cliccabile). Nella home page compare anche una timeline, ma serve solo per mostrare alcune pagine.
L’output della ricerca sono le miniature delle pagine e segmenti (davvero troppo piccoli!) di testo, dopodichè l’accesso è pay for view con modello a sottoscrizione (12 mesi, 30 giorni, 2 giorni): questi ultimi due moduli si intrecciano con un sistema di crediti basato sul numero delle pagine viste.
I costi: il prezzo medio di una pagina va dai 5 ai 7 pounds, mentre la sottoscrizione 12 mesi, che permette l’accesso a un numero illimitato di pagine, costa 79,95 lire sterline, circa 95 euro.
Cio che si acquista è l’accesso attraverso un viewer, che consente anche di salvare la pagina corrente.

immagine di un giornale

Fonte dell'immagine: britishnewspaperarchive.co.uk


E’ prevista anche la possibilità di ordinare la copia cartacea, stampata in alta qualità, in formato A1, di una pagina di giornale, con tanto di cornice. Ci sembra il versante “gadget” del servizio, piuttosto che un vero e proprio POD (servizio di print on demand).
Il servizio è accompagato da un abile sistema di marketing sui social networks: fan page su facebook e profilo Twitter.

Altre info:
– Il comunicato stampa ufficiale del 29 novembre 2011
– Una recensione del 23 dicembre nel blog dell’Enciclopedia Treccani.
– Alcuni dettagli sulla piattaforma e sulla sua implementazione, forniti da BrightSolid, il partner tecnologico di British library in questo progetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 32 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: